meglio il piatto unico

Proteine magre, cereali, verdura e, quando possibile, una porzione di frutta: questo è l’identikit del “piatto unico bilanciato”, simbolo della sana alimentazione. Ideato a tavolino dagli scienziati della Harvard School of Public Health, il piatto unico rappresenta indubbiamente la scelta migliore non solo per il pasto di mezzogiorno ma anche per quello serale.

Com’è fatto il piatto unico bilanciato?

Quante volte vi siete trovate a dover mangiare di corsa la prima cosa che trovate, pur di arrivare in tempo in ufficio o a scuola? Ecco che è proprio in questi momenti che la nostra voglia di restare in forma viene minacciata. Invece, con il piatto unico bilanciato secondo Harvard, non solo potrete pranzare in modo equilibrato, ma riuscirete a preservare anche la vostra linea. Se volete provarlo, vi basterà solo utilizzare un po’ di fantasia e gli ingredienti suggeriti dai suoi autori, ecco come comporlo:

  • 50% vegetali;
  • 25% cereali integrali;
  • 25% proteine magre provenienti da pesce, carni bianche, latticini o uova;
  • condire con un cucchiaino di olio extravergine d’oliva, poco sale, spezie ed erbe a volontà per dare più sapore al piatto;
  • frutta a fine pasto (se è possibile).

Fate il pieno di energia e leggerezza con il piatto unico

Grazie alla combinazione tra carboidrati, proteine e fibre, riuscirete a sentirvi subito sazie, evitando i picchi d’insulina e mantenendo alta l’energia per tutto il resto della giornata. Il piatto unico, quindi, è ideale nella pausa pranzo per tornare a lavorare abbandonando quella fastidiosa sonnolenza che spesso si accompagna a un modo di mangiare poco virtuoso. La sera, poi, arriverete a casa senza una fame esagerata che porta a buttarsi su cibi d’ogni genere, pieni di sale, grassi e calorie. Se però ancora non avete ben chiaro come comporre il vostro piatto unico, dei buoni esempi sono:

  • il pollo al curry con verdure fresche e riso basmati;
  • la zuppa di farro con zucca e prosciutto crudo (privato del grasso);
  • l’insalata di pasta integrale al salmone con sedano e mela verde;
  • oppure la pizza integrale alle verdure.

Come vedete, potrete realizzare il vostro piatto unico come meglio credete: basta giocare un po’ di fantasia e il gioco è fatto!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here