Da sempre la donna trasferisce sui propri capelli buona parte della sua personalità e una capigliatura curata era la parola d’ordine per tutte le appartenenti al gentil sesso… Poi qualcosa cambiò. Già era nell’aria a partire dagli anni ’80, quando i volumi esagerati facevano sembrare tutte delle enormi emoticon (per non parlare del make-up multicolor!). Ma fu a partire dal decennio successivo che i capelli iniziarono a dare i numeri. Se non vuoi incappare in qualche scivolone di stile, tieni a mente questo elenco.

La permanente

La mania del “riccio a tutti i costi” ha segnato e rovinato milioni di donne, vittime di un ideale, secondo cui, per essere trendy, bisognava dare movimento ai capelli. Per fortuna in tante l’hanno capito, ma se proprio vuoi abbandonare il tuo look liscio, cerca di preferire un’acconciatura morbida, esaltata da waves discrete sulle punte e sulla frangia.

Le mèches

Ancora oggi sono di moda ma, se fino a qualche anno fa erano messe sui capelli come delle strisce pedonali, adesso tu puoi e devi evitarlo. Se la tua parrucchiera ti dovesse proporre di fare le méches, metti bene in chiaro le cose: che il tono scelto sia appena più scuro del tuo colore naturale. Fai attenzione perché altrimenti potresti dimostrare almeno dieci anni in più.

Punte in fuori

Ore e ore di brushing “all’insù” hanno decretato la fine di tante povere teste, trasformandole in abeti bonsai. La colpa, però, è di Farrah Fawcett che sembrava tanto sexy con questo look (peccato che la sua sensualità fosse altrove!). Quindi, se mai ti venisse in mente di cambiare stile ai tuoi capelli, lascia stare questo tipo di messa in piega. Lasciamo che il passato resti tale e guardiamo avanti: esistono infiniti modi per movimentare la tua capigliatura, ma non questo.

Le treccine afro

Sei tornata dalle vacanze in Madagascar e la nostalgia struggente di quei luoghi meravigliosi ti ha fatto venir voglia di rendergli omaggio in qualche modo? Sono d’accordo con te, ma non lo fare con le treccine afro! Erano di moda negli anni ’90 ma adesso basta: a meno che non siano legate alle tue origini, passa avanti.

Il pixie cut vecchia maniera

Il pixie cut è il caschetto corto più amato dalle star, bellissimo, di classe e senza età. Se vuoi dare un taglio netto alla tua chioma, è qui che devi puntare. E se oggi il pixie regala fascino a ogni donna, negli anni ’90 era un vero orrore perché non sembrava né glam, né rock: era solo vecchio stile e stava bene solo a David Bowie. Se tagli i capelli, dai un’occhiata alle ultime tendenze e copia il look di Anne Hathaway, Michele Williams, Katy Perry, Halle Berry e colleghe: stai pur certa che non sbaglierai!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here