scialorrea come affrontarla

La scialorrea, che consiste in una eccessiva salivazione, è un disturbo piuttosto diffuso tra le gestanti e può presentarsi con entità variabile: nella peggiore delle ipotesi l’ipersalivazione è tale da non poter evitare lo sgocciolamento. Oltre al disagio e alle inevitabili conseguenze sulla vita sociale, un continuo accumulo di saliva può anche peggiorare altri stintomi tipici della gravidanza, come il senso di nausea e le cefalee.

Scialorrea: da cosa è causata?

La scialorrea, generalmente, compare in corrispondenza della sesta settimana di gestazione e dura all’incirca fino alla tredicesima. Tale fastidio, nella maggior parte dei casi, si acuisce dopo i pasti e la sera.

L’ipersalivazione, denominata anche ptialismo, è un meccanismo di difesa del corpo che tenta, in questo modo, di contrastare in maniera efficace l’acidità di stomaco, la quale è determinata, a sua volta, dal reflusso gastroesofageo.  Durante la gravidanza, infatti, il reflusso gastrico è piuttosto comune ed è causato dalla cosiddetta fluttuazione ormonale e, in particolare, dall’aumento del progesterone. Quest’ultimo contribuisce, infatti, a rilassare lo sfintere gastroesofageo, ovvero la valvola che divide lo stomaco dall’esofago, provocando in tal modo l’acidità che, come abbiamo visto, è alla base della scialorrea.

Sciallorea: come curarla con i rimedi naturali

Non esistono delle vere e proprie cure per contrastare la scialorrea, tuttavia è possibile ridurre questo fastidioso sintomo adottando alcuni accorgimenti.

In primo luogo è opportuno bere spesso acqua e succhi di frutta, in modo tale da rallentare l’eccessiva produzione di saliva. Anche sgranocchiare di tanto in tanto uno snack (salatini, grissini, cracker, ecc.) o succhiare un ghiacciolo alla menta o un cubetto di ghiaccio, può essere utile a tale scopo. Nel contempo è necessario evitare di bere quando lo stomaco e vuoto.

Un altro metodo per ridurre la sintomatologia della scialorrea è il ricorso alle cure omeopatiche; tra i prodotti più indicati per l’ipersalivazione segnaliamo il mercurius solubilis e il veratrum album.

Due consigli molto utili, infine, per gestire al meglio questo fastidio sono i seguenti:

  1. avere sempre a portata di mano una tazza in grado di contenere la saliva in eccesso
  2. applicare sulle labbra un gloss o un balsamo idratante, in quanto rischiano di screpolarsi molto velocemente

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here