La dieta metabolica è un regime dietetico che sfrutta l’utilizzo dei grassi come fonte energetica principale. Proprio attraverso questo meccanismo è possibile perdere anche fino a 10 chili al mese e non recuperali più.

Durante i 30 giorni di dieta, infatti, l’organismo si abitua a seguire determinati ritmi, il metabolismo si velocizza e si riesce a dimagrire senza troppi stress.

Meno carboidrati e più grassi

Secondo i principi della dieta metabolica, l’insuccesso di molti programmi dietetici sta nel voler costringere il nostro corpo a utilizzare i carboidrati come carburante primario. In questo modo, facciamo fatica a dimagrire e a seguire una dieta senza morire di fame.

Con un’alimentazione povera di carboidrati e ricca di grassi, invece, l’organismo è stimolato a utilizzare come riserva d’energia non più i carboidrati ma i grassi stessi. E’ questo il segreto del dimagrimento: favorire un dimagrimento rapido e intelligente mirato esclusivamente alla riduzione dell’adipe.

Vediamo, allora, cosa fare per tornare nei nostri vecchi jeans in sole 4 settimane.

Il piano alimentare: premesse

La dieta metabolica prevede l’introduzione di carboidrati, ma questi sono ridotti al minimo (circa 30 grammi al giorno), mentre la carne, il pesce, le verdure e la frutta si possono consumare senza ricorrere alla bilancia. Esistono, tuttavia, degli alimenti vietati, e questi sono:

  • carboidrati complessi (pasta, patate, pizza e pane);
  • zuccheri semplici (merendine, dolci, cioccolata e gelati);
  • alcune verdure dall’alto contenuto di carboidrati (spinaci, cavoli, carote cotte, broccoli, verza e asparagi);
  • carne e pesce ricchi di grassi (anguilla e maiale);
  • alcuni tipi di frutta (uva, cocco, cachi, fichi e banane);
  • bevande alcoliche e gassate.

Esempio schema settimanale

Lo schema alimentare da seguire per 30 giorni è il seguente:

Colazione

Succo di pompelmo non zuccherato + tè o caffè + un frutto;

Spuntino

Succo d’arancia al naturale;

Pranzo

Una porzione di carne magra (manzo, pollo, tacchino, hamburger grigliato, cavallo, gallina o roast-beef) da cuocere al vapore, alla griglia, lessa o al cartoccio + verdure a volontà;

Merenda

Frutta a scelta;

Cena

Pesce o crostacei + insalata mista o verdure cotte + una piccola fetta di pane.

Benefici e controindicazioni

Il pregio più evidente di questo piano alimentare è l’effettiva e rapida perdita di peso, che in genere si mantiene sui 5 Kg al mese. Un altro importante aspetto positivo è l’aumento della massa magra e la stimolazione del metabolismo. Un altro vantaggio di questa è il fatto di non dover pesare gli alimenti: mangiare porzioni anche abbondanti dei cibi consentiti, rende più semplice e piacevole la perdita di peso.

Gli aspetti negativi, tuttavia, non sono d sottovalutare, e tra questi: mal di testa e nausea provocati dalla carenza di carboidrati; problemi ai reni e al fegato causati da un eccesso di grassi; e disturbi cardiovascolari provocati dai troppi grassi e proteine.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here