disturbi menopausa come affrontarli

Disturbi menopausa? Se siete afflitte da questo problema, non lasciatevi prendere dall’ansia, ma cercate di ridurne i sintomi grazie al ricorso ai rimedi naturali, che sono del tutto privi di effetti collaterali.

Menopausa: di cosa si tratta

La parola menopausa deriva dai termini greci “menos”, ovvero mese e “pausis”, ovvero cessazione; essa si riferisce, dunque, al momento della vita di una donna in cui cessa il flusso mestruale mensile e si interrompe l’attività endocrino-riproduttiva dell’ovaio (generalmente essa si verifica tra i 45 e i 55 anni); la donna, pertanto, una volta entrata in menopausa, non è più fertile.

Disturbi menopausa: ecco quali sono i principali

A causa delle profonde variazioni ormonali che hanno luogo in questa fase della vita di una donna, si presentano tutta una serie di fastidiosi sintomi. Tra gli altri segnaliamo i seguenti:

  1. vampate di calore improvvise
  2. irritabilità
  3. disturbi del sonno
  4. stati ansiosi
  5. abbassamento del tono dell’umore
  6. secchezza vaginale
  7. sovrappeso
  8. ipertensione
  9. osteoporosi

Disturbi menopausa: combatterli con i rimedi naturali

Come detto la menopausa è una condizione fisiologica del tutto naturale e, proprio per questo motivo, è opportuno affrontarla ricorrendo a rimedi non farmacologici.

In primo luogo si consiglia di assumere sotto forma di integratori alimentari, gli ormoni di origine vegetale (fitoestrogeni e fitoprogestini), i quali sono in grado di simulare gli effetti degli estrogeni umani, che si riducono sensibilmente durante la menopausa, senza produrre effetti collaterali di sorta. A tal proposito ricordiamo che le piante più ricche di ormoni vegetali sono le seguenti: la cimicifuga racemosa, la soia, il trifoglio rosso e l’igname selvatico (denominato anche dioscorea villosa o Wild Yam).

Contestualmente, per agire sul tono umorale e ridurre gli stati ansiosi, è opportuno assumere, ad esempio sotto forma di infusi, alcune piante medicinali, come la camomilla, il biancospino, la melissa, la valeriana, la passiflora, l’iperico e la melatonina.

Infine è importante garantire all’organismo un sufficiente apporto di vitamina D e di sali minerali (soprattutto calcio, fluoro e magnesio) al fine di prevenire l’osteoporosi.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here