Si tratta di un disturbo molto comune e che per lo più, se tenuto sotto controllo e in assenza di particolari patologie, non ha conseguenze apprezzabili. Sebbene le cause possano essere diverse, ed è quindi opportuno fare comunque un’indagine con il proprio medico curante, la più frequente è imputabile a un problema di circolazione. Soprattutto durante la gravidanza, il clima o se si assume una pillola anticoncezionale, lo sbalzo di ormoni causa un abbassamento della pressione sanguigna negli arti inferiori impedendo quindi il normale flusso sanguigno verso l’alto.

Gambe gonfie: i sintomi

I sintomi che si riscontrano con una maggiore frequenza sono appunto il gonfiore, soprattutto nella zona attorno alle caviglie, determinato dal ristagno dei liquidi, e una sensazione, talvolta anche molto forte di bruciore e pesantezza che può diventare molto fastidiosa, soprattutto durante i mesi più caldi. Al verificarsi dei primi sintomi è quindi molto importante correre subito ai ripari. Si può trovare sollievo con l’utilizzo di creme specifiche che aiutano a regolare il flusso sanguigno dilatando i vasi sanguigni, ma bisogna anche seguire un’alimentazione che sia priva di sale, che contribuisce al ristagno dei liquidi e che dunque peggiora la situazione e che includa alimenti drenanti e depurativi.

Esercizi utili per le gambe pesanti e stanche

Inoltre, è molto utile praticare qualche esercizio che aiuti a diminuire la sensazione di bruciore e di pesantezza. Uno molto semplice da eseguire anche tutti i giorni consiste nello sdraiarsi a terra a pancia in su, meglio su un apposito tappetino per esercizi di fitness. Con le braccia poggiate a terra si flettono le ginocchia e si appoggiano bene i piedi a terra. A questo punto si solleva la gamba destra che deve comunque restare piegata formando più o meno un angolo di 90°. Si poggia quindi il tallone della gamba destra sul ginocchio della gamba sinistra e poi si allunga la gamba destra verso l’alto. Si ritorna lentamente in posizione con il tallone destro sul ginocchio sinistro. Questo esercizio va eseguito per 15 volte per ciascuna gamba.

Una volta ultimato l’esercizio, sempre da posizione supina, si allungano le gambe appoggiandole contro una parete e mantenendole così in una posizione più elevata rispetto al cuore. Si resta così per 5 minuti. Sarebbe bene eseguire questi facilissimi esercizi tutti i giorni, ritagliandosi almeno una ventina di minuti tra gli impegni quotidiani. Resta comunque una buona abitudine quella di camminare almeno un quarto d’ora, venti minuti al giorno e di fare sempre le scale a piedi. Per altri rimedi per le gambe pesanti e gonfie approfondisci qui http://www.antistax.it/prodotti-antistax/antistax-compresse.html.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here