massaggio drenante fai da te

Nella maggior parte dei casi la cellulite e il gonfiore sono provocati da un accumulo di liquidi, che si ristagnano nella parte bassa del corpo. Questo liquido, detto “linfatico”, si trova naturalmente nel nostro organismo e contiene grassi, proteine, ossigeno, acqua e sali minerali.

L’importanza del massaggio drenante

Se i canali linfatici sono ostruiti, la soluzione ideale è quella di ricorrere al massaggio drenante, una particolare manipolazione corporea che aiuta la linfa a fluire come dovrebbe, attenuando e a volte risolvendo tutti i problemi connessi. Questa tipologia di massaggio è impiegata in campo medico per il trattamento dei disturbi articolari, delle cefalee, degli edemi in gravidanza, e molto altro ancora. In campo estetico, invece, il massaggio drenante è utilissimo per migliorare non solo il tono della pelle, l’invecchiamento cutaneo e l’acne, ma anche la cellulite e le smagliature. Tuttavia, per godere dei benefici del linfodrenaggio non è indispensabile recarsi in un centro estetico: ecco come eseguire il massaggio drenante direttamente a casa tua.

Il massaggio drenante fai-da-te

Innanzitutto dovrai capire il percorso dei vasi linfatici, così da conoscere le “zone target” del massaggio. Una volta scovati questi punti, massaggia con delicatezza in modo da favorire lo scorrere della linfa verso il cuore. Inizia il massaggio partendo dal collo, vicino ai linfonodi, e poi prosegui nel resto del corpo.

Per la corretta riuscita del massaggio è necessario eseguire delle precise manovre: a cerchi fermi, a pompaggio e rotatoria. Ognuna di esse è strettamente connessa con le altre ed è indispensabile per spingere il carico della linfa e predisporre la pelle ai trattamenti successivi.

  • La manovra a cerchi fermi: va eseguita con le dita e il suo scopo è quello di permettere il fluire della linfa;
  • La manovra a pompaggio: si esegue con le due mani sovrapposte e prevede una pressione ritmica, lenta e non troppo forte sulle zone interessate dal ristagno dei liquidi;
  • La manovra rotatoria: devi aiutarti con il polso, alzandolo e abbassandolo, in modo circolare.

Ti ricordiamo che nel massaggio drenante, non bisogna utilizzare creme o oli perché i movimenti compiuti sui punti critici riescono a favorire il drenaggio linfatico. Eseguito anche una volta la settimana, in poco tempo già riuscirai ad avvertire i primi risultati e la tua pelle sarà più uniforme, compatta e tonica.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here