L’assunzione di un certo quantitativo di acqua al giorno è assolutamente essenziale per garantire all’organismo la corretta idratazione, per migliorare la microcircolazione e per combattere inestetismi come la cellulite; tuttavia non sono da meno i benefici che derivano dall’utilizzo dell’acqua per via esterna. In tal caso parliamo di idroterapia, ovvero il percorso curativo che sfrutta le proprietà fisiche dell’acqua, sia calda che fredda.

Via scorie e tossine grazie all’idroterapia!

L’idroterapia, una delle principali branche della naturopatia, è la migliore soluzione per liberare l’organismo da tossine e prodotti di scarto. Essa, infatti, favorendo l’ossigenazione e la rigenerazione dei tessuti, stimola l’espulsione dal corpo delle sostanze nocive.

L’idroterapia per ritrovare l’equilibrio psico-fisico

Immergersi nell’acqua calda è un ottimo rimedio per allentare le tensioni, abbassare significativamente il livello di stress accumulato e contrastare l’insonnia. Al fine di aumentare ulteriormente l’effetto calmante è possibile associare al bagno caldo la cromoterapia, utile a ristabilire l’equilibrio energetico.

L’idroterapia per tonificare i muscoli

L’acqua fredda, invece, produce un prezioso effetto tonificante sulla muscolatura. In questo caso i vasi si contraggono e la velocità del flusso del sangue aumenta, consentendo all’organismo di bruciare più energia e, di conseguenza, di perdere peso.

L’idroterapia per il benessere della pelle e dei capelli

Anche l’aspetto dei capelli e della pelle trovano giovamento dall’acqua fredda. Essa produce, infatti, un effetto astringente, riducendo la produzione di sebo e prevenendo, in tal modo, sia la formazione di brufoli che i capelli grassi.

Idroterapia contro ritenzione idrica e cellulite

L’idromassaggio, oltre a ridurre la fastidiosa sensazione di gonfiore alla gambe, stimolando in maniera opportuna la microcircolazione, contribuisce a contrastare il ristagno dei liquidi e gli accumuli adiposi. Per aumentare l’effetto della terapia contro la pelle a buccia d’arancio, è possibile disciogliere nell’acqua degli specifici sali anti-cellulite o, in alternativa, degli oli essenziali.

Idroterapia e alternanza caldo-freddo

L’alternanza di acqua calda e acqua fredda (denominata percorso Kneipp) è in grado di ridurre la ritenzione idrica, di sgonfiare gli arti inferiori e di dare più forza ed energia all’organismo. La repentina variazione di temperatura, infatti, migliora la circolazione e funziona come una specie di ginnastica passiva.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here