insonnia come combatterla

Con il termine insonnia ci si riferisce sia ai disturbi che hanno luogo all’inizio del sonno (difficoltà ad addormentarsi), che al suo mantenimento (si pensi, ad esempio, ai ripetuti risvegli notturni). Non riposare a sufficienza può essere deleterio per la salute: questa circostanza, infatti, rende il soggetto astenico, irritabile, depresso, abbassa le sue difese immunitarie e lo espone a una maggiore rischio di contrarre patologie cardiovascolari.

Insonnia: le principali cause

Nella comparsa dell’insonnia, nella maggior parte dei casi, gioca un ruolo decisivo la componente psicologica: essa, infatti, è spesso causata da un elevato livello di stress e di ansia. Tuttavia possono determinare questo disturbo anche i seguenti fattori:

  1. abuso di sostanze eccitanti
  2. dipendenza da alcol e/o droghe
  3. patologie a carico del sistema nervoso
  4. sindrome delle gambe senza riposo
  5. sintomatologia premestruale
  6. sospensione degli psicofarmaci

Insonnia: i cibi giusti per combatterla

Al fine di favorire un riposo notturno senza interruzioni è importante, prima di andare a dormire, consumare un pasto leggero. In particolare si consiglia di mangiare cibi ricchi di proteine, cereali integrali e molta verdura. Un menù tipo della dieta del sonno potrebbe essere il seguente: orata all’insalata condita con un cucchiaino di olio evo e limone, una fetta di pane integrale e una porzione di legumi e verdure.

Da evitare, invece, il dolce a fine pasto, in quanto gli zuccheri prolungano lo stato di veglia, inibendo il rilascio dell’ormone GH, fondamentale per un sonno notturno rilassante e sereno. Vanno evitati anche i cibi grassi e le pietanze particolarmente elaborate; bisogna limitare, inoltre, il consumo di quegli alimenti che contengono tirosina (soia e derivati, latte e derivati, zucca, cioccolato al latte, pollo e tacchino) e fenilalanina (fave, fagioli, bibite senza zucchero, arachidi, ecc.).

Insonnia: le tisane che favoriscono il riposo

Sono diverse le tisane reperibili in commercio che combattono in maniera efficace il problema dell’insonnia, agendo in maniera positiva sul sistema nervoso: si pensi, ad esempio, alla passiflora, alla camomilla e alla valeriana. Grazie alle loro proprietà rilassanti e ansiolitiche, infatti, riducono i disturbi del sonno e favoriscono un riposo rilassante.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here