acqua cottura riso rimedi

E’ normale preparare il riso e buttare via l’acqua di cottura. Lo facciamo tutti, che c’è di male? Nulla, a parte il fatto che sbarazzandoti dell’acqua di cottura del riso, ma quello integrale, stai gettando nel lavello della tua cucina il fior fiore dei rimedi di bellezza! Ecco perché non vorrai farlo più.

Acqua di cottura del riso: tanti benefici inaspettati

Questo liquido, apparentemente inutile, nasconde delle virtù incredibili che devono essere assolutamente rivalutate. Innanzitutto possiede importanti proprietà per la nostra pelle, in quanto contiene diverse vitamine, sali minerali e antiossidanti con effetti antinfiammatori, ed è ottima nel trattamento di nausea e vomito. Si tratta di un aspetto fondamentale per le donne in dolce attesa che non possono assumere farmaci specifici: ricorrendo all’acqua di cottura del riso integrale, avranno sempre disponibile un buon rimedio naturale contro le classiche nausee del primo trimestre. Prepararla è semplicissimo ed economico: basta aggiungere nell’acqua di cottura un po’ di miele, in modo da renderla più saporita. Non farlo, però, con l’acqua di cottura del riso bianco raffinato o della pasta: i risultati non sono gli stessi!

Acqua di cottura del riso: tonico e antiage

L’acqua di cottura del riso è anche un eccellente tonificante, rallenta l’invecchiamento e aiuta la rigenerazione cellulare. Inoltre, protegge l’epidermide dalle scottature solari, dalle irritazioni, e contribuisce a ridurre i pori dilatati: per utilizzarla, è sufficiente applicare l’acqua del riso con un batuffolo di cotone, tamponando leggermente le zone colpite.

Questo liquido straordinario, inoltre, aiuta a ridurre le rughe, le macchie della pelle e l’invecchiamento cutaneo: sempre aiutandoti con un po’ di cotone, applicala sul viso e risciacqua dopo 15 minuti con acqua fredda per circa due – tre volte a settimana.

Acqua di cottura del riso: fantastica per l’intestino

La medicina tradizionale conosce perfettamente le virtù dell’acqua di cottura del riso come rimedio per il trattamento non solo dei problemi della pelle ma anche dei disturbi gastrointestinali. Quest’acqua, infatti, può essere utilizzata per dare regolarità al transito intestinale, giacché l’amido in essa disciolto è in grado di limitare il numero di evacuazioni, ed è quindi consigliata in caso di diarrea. Inoltre, grazie all’abbondante presenza di vitamine e sali minerali, come magnesio e potassio, è perfetta come rimineralizzante naturale e a costo zero.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here