pilosella proprietà e benefici

La pilosella (scientificamente nota come Hieracium pilosella) è una pianta erbacea proveniente dall’Asia settentrionale e dall’Europa. Di questo vegetale, in genere, si utilizzano le parti aeree poiché possiedono un’elevata percentuale di flavonoidi, triterpeni, cumarine e tannini, cui si deve la potente azione diuretica. Proprio per questa sua caratteristica, la pilosella è spesso impiegata per ridurre la ritenzione idrica, l’edema agli arti inferiori e nel trattamento della cellulite. Grazie alla sua azione drenante, poi, la pianta è molto utilizzata per disintossicare l’organismo dalle tossine e favorire l’equilibrio della circolazione linfatica.

Tutte le proprietà della pilosella

  • La pilosella è soprattutto un efficace diuretico, che è in grado di raddoppiare il volume dell’urina, per questo motivo viene usata in fisioterapia per trattare gli inestetismi della cellulite, i gonfiori degli arti inferiori e la ritenzione idrica, in particolar modo se legata a trattamenti farmacologici o a disordini alimentari.
  • L’attività drenante della pilosella, che come abbiamo detto permette di eliminare le tossine, è ideale in caso di azotemia alta, ipertensione, reumatismi e iperuricemia (elevata concentrazione plasmatica nel sangue di acido urico).
  • La pianta, inoltre, possiede delle ottime capacità dimagranti, dovute a due suoi principi attivi: l’acido clorogenico (lo stesso che è presente nel caffè verde) e le mucillagini, che svolgono una perfetta azione anti-fame.
  • A questa pianta, inoltre, è anche attribuita la virtù di disintossicare il fegato, attraverso l’escrezione e il deflusso della bile, di depurare il sangue da una quantità eccessiva di proteine animali e di mostrarsi molto utile anche in caso di calcolosi urica.
  • L’azione antisettica della pilosella sulle vie urinarie è permessa dall’umbelliferone, una sostanza dotata di proprietà antibiotiche verso i batteri e i microbi responsabili di uretrite, cistiti, infezioni del tratto urogenitale. In più, riuscendo a favorire la diuresi, la pianta permette anche di eliminare con più facilità gli agenti infettivi attraverso le urine. I flavonoidi, i triterpeni e le cumarine contribuiscono a proteggere e riparare i tessuti delle vie urinarie e la mucosa vescicale.
  • Le mucillagini presenti nella pianta, tra l’altro, rappresentano un valido rimedio in caso di stitichezza perché determinano una fluidità maggiore delle feci.
  • Infine, grazie al ricco contenuto di tannini, la pilosella è anche impiegata come antiemorragica, giacché è utile per velocizzare i processi di cicatrizzazione in caso di emorragia.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here