profumi

Perché il profumo della mia amica su di me non è così buono? Come faccio a diffondere per tutta la casa il mio profumo preferito? Ecco le risposte ai dubbi più comuni sui profumi e alcune regole da osservare per utilizzarli al meglio.

Profumi: le risposte ai dubbi più comuni

Iniziamo proprio con una delle domande più frequenti: che differenza passa fra Eau de toilette ed Eau de parfum? Tutto sta nella concentrazione dell’essenza diluita nell’alcool utilizzata per creare un profumo. Nell’eau de toilette, la concentrazione è compresa tra 5% e il 10%, mentre nell’Eau de Parfum è di circa il 15%. Quindi si piega il motivo della differenza di prezzo fra i due prodotti e anche la loro diversa persistenza sulla .

Perché dopo un po’ non sento più il mio profumo? Non dipende dalla sua qualità: se il tuo è un’Eau de parfum la sua “resistenza” dovrebbe essere più che buona. Il fatto che non riesci a sentire più il tuo profumo dipende sopratutto dalla tua sensibilità olfattiva. Il naso, infatti, dopo qualche tempo riesce a memorizzare gli odori e per questo motivo trasmette al cervello una percezione meno intensa della fragranza.

Perché il profumo della mia amica su di me non è così buono? Un profumo non è mai uguale per tutti: il calore emesso dall’organismo, il sudore e il grado di acidità cutanea sono diversi da persona a persona. Per questo motivo, prima di acquistare un profumo, provalo sulla tua pelle e attendi qualche minuto: quella sarà la sua reale fragranza.

Perché il profumo si mette dietro i lobi delle orecchie? Il profumo deve la sua persistenza, oltre che alla concentrazione dell’essenza, anche al calore sprigionato dal corpo. Per questo motivo, se vuoi essere “profumata” a lungo, devi scegliere quelle zone corporee che possiedono una temperatura più elevata. Queste sono: dietro i lobi delle orecchie, solco dei seni, collo, incavo delle ginocchia e delle braccia.

Come faccio a diffondere per tutta la casa il mio profumo preferito? Non devi comprare un prodotto specifico (che probabilmente non esiste), ma sarà sufficiente vaporizzare il tuo profumo preferito su un fazzoletto o su un batuffolo di cotone da mettere sul termosifone caldo.

Profumi: regole di condotta

  • Utilizzare gli estratti fa sì che il tuo profumo dura più a lungo e sia più forte. Utilizzali con parsimonia: solo una goccia sul colo e sulla nuca;
  • profumi maschili possono essere utilizzati anche per le ;
  • Se hai i capelli sporchi, evita di vaporizzarli con il profumo perché la fragranza sarà alterata da polvere e sebo: piuttosto, spruzza prima un po’’ di lacca (assorbe il sudore) e solo dopo un po’ di profumo;
  • Non mischiare mai due profumi differenti: l’effetto sarebbe pessimo e in alcuni casi anche nocivo per la pelle. Le diverse sostanze potrebbero creare delle reazioni allergiche;
  • Un profumo è rovinato quando si percepisce immediatamente un forte odore di alcool.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here